• econtent award italy promo
  • econtent award italy promo2

Vision

Aggiungere valore alle idee, creatività ed interazione nella “knowledge society”. Nel nuovo scenario di un’Europa allargata c’è l’esigenza di catalizzare un “understanding” da una parte armonizzando, dall'altra preservando le diversità culturali e condividendo una visione comune dell’European Society. I giovani con la loro potenziale creatività possono giocare un ruolo determinante in questo scenario soprattutto se supportati dalle tecnologie digitali. Uno dei nostri scopi è quello di promuovere la creatività elevando al massimo grado il potenziale culturale ed educativo delle nuove tecnologie. La tecnologia digitale sta influenzando la nostra vita in tutte le sue sfaccettature non solo nel campo della salute, della sicurezza, del lavoro e campi simili, ma soprattutto nel campo degli interessi culturali, nella creatività, nell’intrattenimento, nella comunicazione e nel campo relazionale.

Il “Digital media” ha profondamente incrementato le possibilità aperte all’artista, sia creando nuove forme che portando i costi di produzione accessibili a tutti. Così pure specificatamente “digital media”, musica, immagini e video sono tre aree rilevanti dove i costi per produrre un prodotto finito sono crollati in maniera così radicale che nuovi giovani talenti stanno emergendo. “Digital technology”, in particolare Internet, ha completamente stravolto le forme di distribuzione tradizionali. Qualsiasi prodotto che possa essere trasformato in digitale può essere riprodotto infinitamente a costo minimo. I giovani soprattutto saranno galvanizzati se avranno la sensazione che altri possano percepire i loro sforzi. L’accesso in tempo reale alla rete globale fornita da Internet ha reso facile la costruzione senza precedenti di gruppi di interesse speciali. Questi spazi sono quelli dove gli artisti comunicano e sono siti eccellenti per misurare lo stato della scena. La tecnologia “peer to peer” permette scambi di informazione istantanei liberando incredibili opportunità di condividere contenuti personali ed attivare catene di collaborazione di valore aggiunto.

La creatività va incoraggiata, le nuove espressioni culturali interattive devono essere stimolate. “Knowledge” non significa circolazione di informazioni. E’ aggiungere valore alle idee. Una “knowledge society” deve fornire agli utenti l’opportunità di pensare in modo innovativo. Fin d’ora guardando alcune tecnologie siamo ancora di fronte ad una “biblioteca senza libri”, le aziende del settore ICT stanno tuttora cercando le cosiddette “killer applications”, d’altro canto ci sono applicazioni e tecnologie che lasciano intravedere all’utente alcuni servizi utili che non sono ancora ben focalizzati o giunti a maturazione.
La disponibilità del software è molto irregolare. Gli ultimi software largamente disponibili includono autore di prodotti video/audio, programmi per composizioni musicali, computer grafica e modelli 3D.